FRITTATA DI SPINACI INCOLPEVOLE

Sono stata un po’ lontana dalla tastiera, da Agosto ho avuto pensieri e problemi a cui pensare, qualcosa si è sistemato, é arrivata la macchina nuova, rigorosamente a metano, altri sono ancora li, e qualcuno purtroppo è solo nel cuore e nei pensieri. Ieri sono andata a pranzo da mia suocera, e mi sono resa conto di quanta ansia faccia avere una vegetariana a tavola, eppure mi sembra di mangiare tante cose “normali”… mah! Spero davvero che le mie ricettine aiutino cognate e suocere disperate alle prese con ospiti vegetariani, a sentirsi all’altezza e serene di non fare brutta figura. Oggi vi presento la mia frittata non fritta, e un po’ meno ricca di colesterolo,rispetto la ricetta originale. Fin da nana (3 anni), ho il colesterolo sopra la norma… maledetta eredità di famiglia, ma l’uovo mi piace troppo per rinunciarvi, e così lo “taglio” in modo che sembri di più!

INGREDIENTI: per 4 porzioni

● 2 uova piccole
● 200 g spinaci surgelati
●150 g yogurt greco 0,1% grassi
● sale
● pepe
● 1/2 cucchiaino di aglio granulare secco/ 1 punta di aglio fresco tritato

PROCEDIMENTO:
Scongelare gli spinaci, strizzarli un po’, e tritarli grossolanamente.
In una ciotola mescolare gli altri ingredienti, aggiungere gli spinaci, versare in una piccola tortiera, ricoperta da carta da forno.
Infornare a 230°C per 20/25 minuti finché il fondo non sarà dorato. Buon appetitooooo!!!
image

Annunci

SEITAN FAJITAS

Ho sempre adorato la cucina etnica, il Tex-Mex, coi suoi sapori, così freschi e speziati, con i colori e profumi, molto simile alla nostra cucina, seppur diversa… Da carnivora organizzavo cene dove coniugavo la cucina messicana, con quella cinese, e da totale divinatrice delle fajitas con tortillas, non potevo non cercare di veganizzare questo piatto, il risultato secondo me è ottimo! La mia personale ricetta è semplicissima, se volete mettete il seitan a marinare una mezz’oretta nella birra o tequila, con sale e coriandolo, e poi versate il tutto in padella coi peperoni.

INGREDIENTI:

  • 250 g di seitan alla piastra
  • 3 cipolle rosse medie
  • 1 peperone rosso
  • 1 peperone giallo
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1/2 cucchiaino di brodo vegetale in polvere
  • sale
  • 4 cucchiai di olio EVO

PREPARAZIONE:IMG_20150919_202954 (1) per 4 persone

tagliare a cubettini o strisce il seitan (se volete marinarlo, metterlo con birra e
coriandolo), tagliare i peperoni a pezzi grandi 2/3 cm metterli in padella con l’olio d’oliva, ricoprirli di acqua e cuocere per 5 minuti. Aggiungere il seitan, la cipolla tagliata a pezzi grandi, la salsa di soia, il brodo, saltare velocemente, fino a quando la cipolla non è cotta, se serve aggiungere acqua. Aggiustare di sale e servire accompagnato con tortillas . Buon appetitooooo!!!

FRITTATA VEGANA DI ZUCCHINE

In estate non riesco proprio a mangiarli i legumi, e così devo reinventarmi qualcosa, non posso proprio andare avanti a insalate, frutta, e mozzarelle! Ieri mio zio è passato a darmi 6 zucchine gigantesche, nell’orto avevano preso un pò di grandine, ma poi cotte sono venute buonissime. La ricetta non è nulla di complicato, e il risultato come al solito è piaciuto anche al mio moroso carnivoro, e mia sorella era convinta ci fossero le uova!

INGREDIENTI:

  • 150g farina di ceciWP_20140722_009
  • 300g acqua di rubinetto
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • 1 scalogno grande o 2 piccini
  • 1 zucchina grande o 2 piccoline
  • prezzemolo q.b.
  • sale fino q.b.
  • pepe appena macinato q.b.
  • 3 cucchiai di olio e.v.o.

PROCEDIMENTO:

mescolare la farina di ceci con l’acqua, il sale, il pepe, la curcuma, se si sono formati grumi utilizzare la frusta per scioglierli, ma mai il mixer elettrico, lasciare riposare. In una padella riscaldare l’olio di oliva, aggiungervi lo scalogno tritato e lasciarlo imbiondire, versare le zucchine tagliate a cubetti, quando sono belle rosolate metterle in una ciotola. Prendere la farinata di ceci e aggiungervi il prezzemolo fresco tritato, versarla nella padella calda e sporca di olio di cottura delle zucchine, adagiarvi sopra le zucchine in modo omogeneo, lasciarla cuocere a fuoco dolce qualche minuto e poi con l’aiuto di un coperchio o di un piatto girarlo e cuocere l’altro lato della “frittata”. Servire ancora calda. Buona sperimentazione!