RISO SPINACI E NOCI

Buonaseeeraaaa, questa settimana di ferie è stata prolifica, nuove ricette, pulizie di casa e montaggio mobili di Ikea ancora imballati da tempo indefinito!! Per il 2018 ho deciso di darmi dei traguardi, oltre ad una cucina un pelo più sana, il visitare almeno 12 mostre, scoprire 1 paese nuovo ed almeno 5 porzioni di legumi a settimana, sono positiva e carichissima, sarà che sento il peso dei 32 anni alle porte.. Vi presento una ricetta ch non posso chiamare risotto, perché il riso non è stato risottato e manca completamente la parte grassa, non c’è soffritto, ne burro ne parmigiano, e per fortuna il gusto non ne soffre troppo la mancanza.

IMG_20180119_130155.jpg

 

INGREDIENTI:

  • 1/2 cipolla bianca
  • 200g di spinaci in foglia surgelati
  • 80g di riso Arborio biologico
  • 1/2 aglio
  • 2 cucchiai di noci spezzatate
  • 2 cucchiaini di verdure liofilizzate per brodo
  • 2 cucchiai di lievito alimentare
  • Sale
  • Pepe nero

PROCEDIMENTO:

tritare aglio e cipolla, mettere in casseruola con 2 bicchieri d’acqua, aggiungere gli spinaci surgelati, le verdure liofilizzate tritate e sale, far bollire per 5minuti, aggiungendo acqua se serve, e frullare col frullatore a immersione. Riscaldare dell’acqua in un pentolino a parte. Versare negli spinaci il riso e il pepe, e incorporare, mano a mano, acqua bollente fino a cottura. Spegnere il fuoco e “mantecare” con il lievito alimentare. Servire e spolverare con le noci precedentemente tostate.

Annunci

RISO RAPA ROSSA E NOCI PECAN

Questa ricettina non prevede l’uso di oli, soffritti ed è abbastanza salutare, non che sia divenuta una “purista” dell’alimentazione, ma quando si può togliere poco al sapore per aggiungere molto alla salute, beh, tento sempre! Ovvio, non è un vero risotto, perché così facendo i chicchi non vengono avviluppati dall’ olio durante la tostatura e non risulta all’onda nel piatto, ma resta molto buono al palato, e con la nota delle noci pecan croccanti, assume una qualità in più.

INGREDIENTI:

  • 1/2 cipolla bianca
  • 1 rapa
  • 80 grammi di riso arborio biologico
  • 1/2 aglio
  • 2 cucchiai di noci pecan spezzettate
  • 2 cucchiaini di verdure liofilizzate per brodo
  • pepe nero
  • sale
  • 2 cucchiai di lievito alimentare

 

IMG_20180119_125828.jpg

PROCEDIMENTO:

Tritare aglio e cipolla e metterli in una casseruola con acqua (2/3 bicchieri) un pizzico di sale e la rapa tagliata in piccoli dadi. Cuocere per 10 minuti e successivamente frullare il tutto con il frullatore ad immersione. Non preoccuparsi se il tutto risulta molto liquido, l’eccesso sarà assorbito dal riso. Aggiungere quindi riso, pepe e, se necessario, altra acqua (da scaldare in un pentolino prima di versarla insieme agli altri ingredienti). Cuocere per il tempo indicato e a fiamma spenta, mantecare con i due cucchiai di lievito alimentare e aggiungere sale se necessario. Servire con le noci pecan spezzettate grossolanamente e olio a filo nel piatto.

 

 

 

 

PESTO DI ZUCCHINE E TOFU

Preciso…. purtroppo l’orto di proprietà non ce l’ho, ma quando è primavera e estate, per fortuna parenti e vicini, mi approvigionano di frutta e verdura del loro campo. Insomma, quando è periodo di zucchine ho vagoni di zucchine, quando cominciano a maturare i cetrioli quintalate di cetrioli e quando è il momento dei pomodori..beh, pomodori come se piovesse!! Amo poter mangiare tanti cibi naturali, perchè non vi è traccia di insetticidi o schifezze, e il sapore è come quello di quando, 20 anni fa, la nonna mi portava in campagna. Con in testa un fazzoletto di stoffa, per ripararmi dal sole e dal caldo, intanto che lei raccoglieva, io mangiavo! Pulivo i pomodori con la maglietta e li addentavo come fossero mele, e i piselli!?! appena strappati dalla pianta il sapore era dolcissimo e purtroppo le locuste avrebbero sicuramente fatto meno razzia di me, ma si sa, i piselli sono come le ciliegie: uno tira l’altro!

INGREDIENTI: per 4 persone

  • 280 g di pasta corta
  • 80 g di zucchine
  • 1 cipolla di tropea
  • 50 g di tofu affumicato
  • sale
  • pepe
  • olio evo

PROCEDIMENTO:WP_20150813_13_07_10_Pro

Mettere l’acqua con sale a bollire. Tagliare a pezzi piccoli la zucchina, metterli in una casseruola, aggiungere acqua fino a quando non diventano morbide, frullare con il mixer e aggiungere sale e pepe. In una padella antiaderente fare dorare la cipolla affettata a rondelle sottili con un goccio d’olio, metterla in un piattino e
nella stessa padella saltare il tofu tagliato in quadretti di mezzo centimetro al massimo. Cuocere la pasta, versare nella salsa di zucchine, fare saltare aggiungendo la cipolla e un filo d’olio, impiattare e cospargere di cubetti di tofu.

Questa ricetta è semplice, veloce e leggera, ma molto gustosa! Buon appetito…

GLI SPAGHETTI DEL GRILLO PARLANTE

Ho sempre amato Pinocchio, lo chiamavo Pidocchio, e il micino per me non era Figaro, ma Sigaro!!! Mamma mia, svarionata fin da piccolissima!!!! Oggi faccio io la Grilla Parlante, perché vi propongo una ricettina golosa, cremosa, ma salutare, ricchissima di grassi si, ma quelli buoni, senza oli cotti e senza perdere nulla di così prezioso che madre natura offre.Phototastic-06_03_2015_4c279ecc-b252-4428-b0ac-fea2a0650151

INGREDIENTI : (per 2 persone)

  • 160 g di spaghetti trafilati a bronzo
  • 1/2 avocado maturo
  • 1/2 cucchiaino di aglio in polvere
  • 3 cucchiai di formaggio di soia cremoso
  • 5 pomodorini ciliegini
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • gomasio q.b.

PROCEDIMENTO:

Cuocere gli spaghetti in acqua salata, ho usato degli spaghetti alla chitarra, di grano duro e trafilati al bronzo, perché raccogliessero più crema possibile. Nel frattempo rendere cremoso l’avocado, schiacciandolo con una forchetta, aggiungervi sale, pepe, aglio, il formaggio, e acqua di cottura per dargli la giusta cremosità. Tagliare in 4 spicchi i pomodorini, scolare la pasta al dente, mantecare con la crema a fuoco spento, impiattare spolverando con gomasio e adagiandovi sopra i pomodorini.